Presbiopia, cause e sua risoluzione definitiva 

 

Il termine «presbiopia» deriva dal greco «presbys» che significa «vecchio» e «opos» che significa «occhio». Non è una malattia, ma una condizione fisiologica dell’apparato visivo che riguarda il 100% dei soggetti; è una perdita graduale, progressiva ed irreversibile di efficienza del sistema di accomodazione causata da variazioni del muscolo ciliare e della perdita di elasticità della capsula del cristallino. Nel presbite (oltre i 44 anni) è come se diventasse inefficiente il meccanismo di messa a fuoco tipico degli apparecchi fotografici; pertanto chi ha questo difetto, non riuscendo a leggere da vicino, allunga le braccia allontanando, in questo modo, il piano di lettura.

Netter

La correzione della presbiopia ha come metodo più diffuso l’uso degli occhiali. Esistono, fondamentalmente, 3 tipi diversi di lenti: monofocali (: si vede bene solo da vicino), bifocali (: si ha una buona visione per lontano e per vicino), multifocali (: permettono di vedere a diverse distanze).

E’ molto importante ricordarsi che queste lenti per lontano e per vicino possono variare nella vita, pertanto è consigliabile effettuare una visita oculistica completa entro 2-3 anni (con un peggioramento dell’accomodazione fino a circa 65-70 anni). Nel corso degli ultimi anni sono state introdotte sul mercato lenti a contatto multifocali.

La vera rivoluzione nella correzione della presbiopia è rappresentata dalla chirurgia refrattiva e dallo sviluppo di evolute lenti intraoculari accomodative o multifocali. Queste lenti intraoculari (:IOL) sono inserite al posto del cristallino durante l’intervento di cataratta.

Presso il Centro Medico Lazzaro Spallanzani (RE) impiantiamo Oculentis Mplus. La lente multifocale Mplus, fornisce un approccio nuovo e innovativo nel campo della tecnologia delle lenti multifocali. Il design esclusivo, innovativo e unico, senza le tradizionali aree di transizione tra le aree di visione del vicino e lontano, ma con un’ampia sezione definita per la visione da vicino, ha un design innovativo che limita molto l’abbagliamento, gli aloni o le immagini sdoppiate, come spesso riportati con lenti multifocali in penombra o luce intensa.

Lentis-MPlus-Lens-Implant LENTIS-Mplus-in-the-capsule_Logo

La Mplus mostra un design che ricorda le lunette dei nostri nonni. Infatti la peculiarità di design di queste lenti è quella di permettere un’ottima visione per lontano e per vicino. Ne esistono di diversi tipi, ciò permette all’oculista chirurgo di scegliere e consigliare il meglio per il suo paziente. 

Mplus family

In particolari casi, inoltre, si possono customizzare. La customizzazione della lente consente al chirurgo di realizzare un cristallino artificiale perfettamente unico nel suo genere e scelto per soddisfare ogni esigenza del proprio paziente. Questo procedimento dura 4 settimane circa e consente la produzione di una lente che corregge ogni difetto refrattivo per lontano e per vicino.

Image-LentisMplusXtoric-01-EN

L’intervento chirurgico si esegue in anestesia topica (: con solo le gocce) e il paziente è dimesso in breve tempo.